user_mobilelogo



Il Filo d’Oro è l’Ordine Iniziatico che costituisce l’essenza fondamentale dell’insegnamento, della ricerca e della condivisione di Carlo Dorofatti. Base fondante dell’Accademia ACOS e di tutte le correlate espressioni divulgative e formative (conferenza, incontri, corsi, libri, attività online e via dicendo) rappresenta altresì la Via di sviluppo, lo sbocco concreto, determinante e compiuto, verso il quale può, se lo desidera, orientarsi chi intende assegnare un posto prioritario nella propria vita alla ricerca spirituale e al conseguimento di un’autentica  consapevolezza, attraverso i canoni propri del viaggio alchemico di trasmutazione e rinascita del proprio sé, secondo la sua natura reale, immanente e trascendentale.




Approccio

Costituendo a tutti gli effetti un Ordine Esoterico di carattere Iniziatico, riferito a lignaggi ermetico-tantrici e di concezione fondamentalmente thelemica, pertanto erede di quei criteri di disciplina e rigore tipicamente propri delle scuole esoteriche di tutti i tempi e luoghi, così come delle logiche propriamente “nagual” alle quali ci si deve educare al fine di percorre un efficace Via di Conoscenza e consapevolezza, il Filo d’Oro viene caratterizzato dalla peculiare personalità di Carlo Dorofatti. Conserva e sviluppa, infatti, un approccio chiaro, preparato, amichevole, ampio e multidisciplinare, accessibile e aperto, talvolta informale, sempre pratico, essenziale e sintetico, esperienziale e maieutico, trasversale e indipendente. Non-duale, propriamente tantrico e di “mano sinistra”, l’insegnamento e la pratica si snodano su diversi livelli di approfondimento: dall’approccio divulgativo e formativo, pensiamo all’esperienza dei corsi di meditazione serali e dei percorsi annuali Accademici che in quanto tali costituiscono un compiuto ed esaustivo viaggio di conoscenza e lavoro su sé stessi, fino a quell’ulteriore passaggio dove l’esperienza della conoscenza  si fa radicalmente terapeutica ed esoterica nell’ambito iniziatico del Filo d’Oro.  

Percorso, Contenuti e Strumenti

Il percorso è sia da vedersi in chiave di edificazione progressiva di una realizzativa e appagante dimensione esistenziale (fisica, emotiva, relazionale, intellettuale, creativa e così via), sia in quanto disintossicazione e liberazione spirituale, quindi de-condizionante e rinnovante. Dalla dimensione squisitamente individuale, l’Iniziato - o l’Iniziata - si sposta verso una visione più grande, olistica, cosmica, per ritrovarsi come frattale di un più ampio disegno umano, di una più grande saga evolutiva umana, terrestre e multidimensionale, sconfinata e senza tempo.

 I capisaldi, intesi come contenuti e strumenti principali, del percorso formativo e trasformativo del Filo d’Oro possono essere così sommariamente elencati:

- Esoterismo: storia, principi, correnti e saperi tradizionali;
- Meditazione, dinamiche energetiche e pratiche psicofisiche di autocoscienza, risveglio spirituale e sviluppo delle facoltà interiori;
- Discipline Alchemiche e Terapeutiche;
- Ritualità Iniziatica, ricerca e progettualità operativa.

Scopo

Lo scopo è quello della realizzazione della Coscienza. E questo significa molte cose.
Carlo Dorofatti dice che “la Magia è la Scienza e l’Arte di vivere la Vita secondo la propria Natura Reale”.

Scopo è quello della Conoscenza, intesa come Gnosi e come auto-conoscenza soprattutto. Scopo è quello della Consapevolezza, ovvero presa di coscienza, di sé (autocoscienza) e della realtà (oltre i vincoli dell’ignoranza e dell’illusione). Scopo è quello della liberazione intesa come rinnovamento, ma anche come responsabile capacità di autodeterminazione del proprio percorso evolutivo. È reintegrazione di sé, scoperta del Sé essenziale, profondo e divino che siamo. Scopo è ricerca di senso, illuminazione, trasmutazione evolutiva immanente (esistenziale) e trascendentale (spirituale). Scopo è bellezza, creatività, arte, compassione, comunione, amore, ma anche volontà, discernimento, coraggio e tenacia.

Accesso

Per accedere all’Ordine Ermetico-Tantrico del Filo d’Oro è idealmente utile, anche se non indispensabile in senso assoluto, partire dall’esperienza accademica ACOS, meglio ancora se corroborata dalla partecipazione agli incontri di meditazione. Lo si può fare sia a Terni, sia in provincia di Milano, presso la sede di Robecchetto con Induno. Non si sottovalutino le possibilità online che possono costituire un valido strumento per coloro che fossero impossibilitati a frequentare di persona. Da queste esperienze, già di per sé molto utili ed efficaci, può nascere l’esigenza o la sincronica intuizione di inoltrarsi i un più profondo e sentito impegno e quindi si può semplicemente chiedere di accedere al Filo d’Oro scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..